Just a perfect moment… benvenuto ottobre!

Ottobre mi ha sorpresa mentre ancora assaporavo la quiete chic di settembre, quello di una signora di campagna che dipinge colori caldi in un preludio all’ autunno lento e soave.

Ottobre e’ già qui. Un tempo era il primo giorno di scuola, l’ astuccio con i colori e la gomma nuova, con il collettino bianco inamidato sul grembiulino nero, la merenda avvolta nel sacchetto del pane, il dettato della maestra, il cartellone appeso accanto alla lavagna con le foto della castagna “gn”, il riccio ” due cc”, il grappolo d’ uva ” uva con l’ apostrofo”.

Ottobre e’ già qui. Auguro a tutte voi un bellissimo ottobre.

Lory

@foto Pinterest

19 Comments
  1. Le tue descrizioni Lory, riportano alla mente ricordi d’infanzia ormai lontani ,ma sempre meravigliosi! Il viale, che portava alla mia scuola, era un tappeto di foglie, di ogni colore, io le raccoglievo e poi quando tornavo a casa amavo disegnare nel mio quaderno a quadretti ! Buon inizio ottobre a te e tutte le signore! ❤🍁🍂

    1. 🍂🍁🍂🤗😘Maria Luisa grazie, io raccoglievo le foglie e ne facevo quadretti su fogli da disegno copiando quello che a scuola ci insegnava la maestra,eravamo bimbe semplici… un mondo lontanissimo che spesso mi manca in questa fretta del tutto che a volte ci riempie troppo le giornate. Ti abbraccio Lory

    1. Grazie mia cara, che sia un buon ottobre, un primo giorno di scuola verso un periodo di colori caldi, giornate di sole ma con l’ aria fredda che ci prepara all ‘ inverno, e piccoli regali magari da mettere nella scatola delle provviste 😍🍪🍂🍁🍂

    1. Grazie Sara, abbiamo atteso tanto questo autunno speriamo sia carico colori caldi e giornate fredde… come ci aspettiamo ☔️🧥🍁🍂🥾

  2. Benvenuto ottobre, benvenuto autunno: quest’anno desideravo il vostro arrivo.
    Cara Lory, negli ultimi tempi mi ritrovo a contemplare in silenzio, dopo aver sorseggiato il tè delle cinque, la sera che avanza e, mentre in passato, la diminuzione delle ore di luce mi provocava malinconia, ora sono avvolta da un confortevole sentimento di pace e intimità.
    Forse, come hai scritto nel post “spruzzi di neve”, imparare ad ascoltarsi significa accettare limiti e paure, senza volersene liberare a tutti i costi ma accogliendoli come occasioni di riflessione e crescita.
    Forse la nostalgia dell’infanzia e del tempo che fu consiste, almeno per me, nel rammarico di sentirmi travolta da un mondo aggressivo, che vuole tutti granitici, imperturbabili, performanti… ma chi ha stabilito la gerarchia degli impegni e della ricchezza?
    “Umiltà”: mi piace tanto questa parola che, al pari della “semplicità”, ricorre spesso nelle chiacchiere semiserie di questo salotto.
    Un abbraccio, a te e alle altre lettrici: è sempre bello passare di qua.

    1. Milena cara, proprio questa sera riflettevo sul mio blog… spesso mi chiedo: sarò ripetitiva? Sarà ancora interessante leggermi dopo 6 anni di racconti? Poi arrivano i vostri commenti, io tuo commento che mi riempie il cuore. Io amo l’ autunno, le sere avare di luce dove mi rannicchio sulla poltrona del salotto con una candela accesa, il tea del pomeriggio e i mie quaderni di appunti, il pc per lavorare al blog, i libri da leggere.La’ fuori il mondo non mi piace poi molto, se non per qualche angolo come la montagna e qualche paesino defilato dalla città. Semplicità e rapporto con se stesse, con con poche amiche scelte che sappiano accoglierci e che sappiano accogliere con delicato affetto. Grazie di scrivermi sempre, ti abbraccio lory

Rispondi

Fiorella Spagnoli Web Developer
disclaimer: Some pictures posted here are taken from the internet, they are not mine, just sharing what I love. If you have copyright over any of them, send me an e-mail and I will take it out.
Note some photos are edited nevertheless no copyright infringement intended.