Just a perfect moment… e’ arrivato il vento!

E’ arrivato il vento, quello che soffia da Nord, che scompiglia le fronde degli alberi, che gioca a rimpiattino con le nuvole, che ha spruzzato ancora di neve le montagne, che mi ha fatto accendere la stufa.

E’ arrivato il vento e dopo moltissimi anni ho ripreso a tenere un diario sul quale scrivere a penna, un diario che raccolga i pensieri, quelli che una volta scritti, sembrano diversi, piu’ chiari.

E’ arrivato il vento ed ho riletto  una frase del libro di Federica Brunini “Due sirene in un bicchiere ”  a pagina 151 ” …confidarsi e’ uno sport, pericoloso, da praticare con cura. E che e’ la riservatezza a vincere tutte le partite. La sincerità? Una virtù sopravvalutata. L’ importante e’ essere sinceri con se stessi.

E dopo averla letta ho deciso di riprendere a tenere un diario. Che ne pensate? Voi avete mai scritto un diario? Lo state scrivendo? Lo scrivereste?

Felice giornata di vento da Snowinluxury!

 

@foto diario Snowinluxury 2019

8 Comments
  1. Io da adolescente lo tenevo, era il mio “confidente n.1” e devo dire che funzionava specialmente in quell età piena di contrasti…ovviamente il tutto sottochiave e ben nascosto!

    1. Marina da ragazzina fino ai 40 anni ho tenuto diari a non finire, ora ho ripreso, forse per qualche giorno…forse alla fine del quaderno lo bruciero’ nella stufa…. ma in questi giorni mi sta aiutando a raccogliere le idee al mantra di “sii gentile (verso te stessa) ed abbi coraggio (verso te stessa) Buon pomeriggio

  2. Buongiorno cara Lory e buon inizio settimana, proprio in questi giorni, pensavo di ricominciare a scrivere dei pensieri su un quaderno, la lettura e scrivere sono la mia passione! Non sempre riesco a ritagliare questi spazi per me! Sicuramente piacevoli e rilassanti!😘❤

    1. Maria Luisa buon giorno e buon pre primo Maggio! l’idea di iniziare nuovamente a tenere un diario mi è venuta giorni fa, stanca forse di condividere troppo dei miei pensieri più’ intimi spesso con le persone sbagliate che poi te li usano contro! Lo so… sono complessa… ma ho pensato che se scrivo quello che mi frulla nel cuore o sul cuore mi chiarisco le idee e poi una volta finito il diario posso sempre buttarlo nella stufa… un abbraccio cara amica

  3. Durante l’adolescenza ero solita scriverlo. Ora non più. Ho un taccuino per gli appunti, ma sarebbe una bella abitudine ogni sera annotare i nostri pensieri.
    Il vento ieri era gelido e insopportabile quindi ho fatto un giro breve con il cane.
    Buona serata.

    1. Roberta, come scrivevo a Tiziana sopra, ho tenuto per anni un diario, alcuni li ho bruciati nella stufa, ma in questo periodo sento il bisogno di alleggerire i pensieri e non sempre è bene farlo con le persone… quindi carta e penna! Buon pomeriggio!

  4. Anch’io tenevo un diario durante l’adolescenza. Trovo sia utile sia per lo sfogo quando si scrive che per gli insegnamenti quando lo si rilegge dopo anni. Ogni tanto annoto i miei pensieri sulle “note” del telefonino…

    1. Lo so, nell’era digitale appare desueto un diario in carta e con penna! io ho tenuto il diario per moltissimi anni, alcuni li ho conservati, altri bruciati nella stufa. In questo periodo sento il bisogno di scrivere di me a me stessa, anche per non affaticare troppo il blog con le mie considerazioni! che dici?

Rispondi

Fiorella Spagnoli Web Developer
disclaimer: Some pictures posted here are taken from the internet, they are not mine, just sharing what I love. If you have copyright over any of them, send me an e-mail and I will take it out.
Note some photos are edited nevertheless no copyright infringement intended.