Just a perfect moment…..scatola delle provviste 2019!

Alle mie stramberie da vecchia zitella vi siete ormai abituate e poiché mancano esattamente tre mesi a Natale, come ogni anno, per scongiuriare l’ effetto “ delusione da regalo del riciclone” , ho iniziato come ogni anno la scatola delle provviste, dove mettere piccoli regali per me medesima che acquisitero’ da qui al 24 Dicembre.

Che io sia una predestinata al regalo del riciclone e’ assodato, e’ che purtroppo fiuto il “ riciclone” già osservando il pacchetto e ne rimango indispettita (l’ ‘espressione più colorita sarebbe “ mi girano letteralmente le ….) ma non tanto per il riciclogalo (il regalo riciclato), quanto perché chi lo fa pensa io sia una sprovveduta signora attempata che scambia le  mentine al pino mugo per i gioielli della corona!!

Anche se quello che davvero conta è il pensiero, non bisognerebbe mai, approfittare della generosità di qualcuno prendendo a piene mani.

Mi e’ successo troppo spesso di dare… dare.. regalare.. con gioia e generosità e avere solo cocenti delusioni. Mi ascrivo la colpa di non aver imparato la lezione almeno fino ad oggi.

Perché come mi ricordava maman “ il pane della persona gernerosa ed al contempo ingenua e’ il primo ad essere mangiato dagli altri”. Ed allora bisogna tutelarsi, elegantemente!

Felice 24 settembre da Snowinluxury!

@foto Pinterest web

11 Comments
  1. Ottima idea la scatola delle provviste prenatalizie 🥰 quasi quasi ti replico 👍 per quanto riguarda il riciclone anche no!!!! non ci posso credere che ti sia capitato👎buonanotte 😘

    1. Marina cara CERTO CHE MI E’ CAPITATO!!! eccome.. e non solo una volta, solo che la prima volta ho fatto finta di niente, poi ho iniziato ad osservare la commedia umana, ad annotare nella mia mente questo strano fenomeno di costume… bizzarro…
      Attendo tue notizie sulla scatola delle provviste la tua sara’ super trendy,gia’ lo so… baci lori

  2. cara Lori, leggerti è sempre un piacere! Il riciclone è di una grettezza inaudita per mancanza di rispetto a chi il regalo te lo ha fatto (pensando di farti piacere) e a chi lo ricicli (come dici bene tu non siamo proprio tutte sceme…) quindi ben venga l’idea di metterci all’opera e acquistare per noi stesse piccoli pensieri. Possono essere tante cose, anche non troppo costose, ma che ci faranno felici. Sai che se dovessi comperarmi qualcosa non saprei bene cosa? Quindi urgono anche idee. Un bacione

    1. Gisella cara, ormai lo sai, sono un grillo parlante.. quello che ho in pancia lo condivido, spero in maniera delicata, anche qui sul blog!! Hai ragione su quanto scrivi, tu sei sempre molto pratica, razionale e determinata!!! io dovrei imparare molto da te, su molti fronti ed aspetti….
      Per quanto riguarda la scatola delle provviste, puoi acquistare una saponetta per il bagno, dei tovaglioli di carta con i cervi anche se sei a NY che ti ricordino la tua amica Lori in alto adige, qualcosa per il tuo cucciolo peloso, piccole cose… un lucidalabbra o burrocacao per le tue passeggiate al freddo… e metti tutto dentro… e a natale avrai dimenticato molte delle cose acquistate e sara’ una piccola sopresa (anche una cornice con la foto del matrimonio dei tuoi figli sarebbe idea carina)
      bacio lori

  3. Anche a me capita di ricevere se non regali riciclati (non ne ho la certezza matematica) per lo meno doni poco pensati, magari dello stesso tipo dell’ultima ricorrenza (serie di creme per il viso o di tazze da colazione, per intenderci). Ecco, ci rimango un po’ male non tanto per l’oggetto in sé – che io ri-offro ad altri affinché venga usato e “vissuto”, vedi insegnamento Dan-Sha-Ri di Hideko Yamashita – quanto per la scarsa cura dimostrata dal donatore: è come se quella persona mi dicesse che non ha tempo da “perdere” per me.. Se ci pensiamo basta poco, anche solo un biglietto scelto con cura e scritto a mano.. ma forse è proprio qui che sta il difficile perché è qualcosa che non si compra e che comporta il coinvolgimento dell’intera persona… Buona giornata!

    1. Carissima Milena non posso che concordare appieno con tutto cio’ che scrivi. Forse noi siamo persone troppo sensibili e di altri tempi, quando tutto era misurato ed anche ricevere e fare un regalo era un momento da celebrare. Ora tutto va troppo di fretta ed io mi sento inadatta.. ho avuto forti delusioni, forse non è questa la sede per esternarle, ma come ho scritto spesso il blog e’ una parte di me dove NON voglio scrivere solo di moda, per quello ci sono riviste molto piu’ titolate ed esaustive di me.. voglio parlare anche delle mie emozioni. grazie del tuo commento e di essere presente nel mio blog. Lory

      1. Cara Lory, mi piace quando scrivi che forse siamo persone d’altri tempi: anche volendo – e NON voglio – non potrei comunque esser diversa, quindi sto imparando, con molta fatica, ad accettarmi per ciò che sono nonché ad accettare gli altri per ciò che sono e per ciò che non potranno – o vorranno – mai essere. Buonanotte e a presto.

        1. Milena cara, anch’io sto provando ad accettarmi e ahimè’ anche a ridimensionare la mia generosità che spesso viene travisata e vista come stupidita’. Sto imparando ad essere meno ingenua…non so se sia l’ eta’, ma alla soglia quasi dei 60 sono “lievemente ” stanca dei regali del riciclone” Buona domenica pomeriggio e grazie del tuo affetto

  4. Cara Lory,sei troppo forte! Ma questa tua idea della scatola e’ fantastica! Anche io farò come te, piccoli pensierini che mi faranno felice, poi perché definirti signora attempata! No,sei una signora, con qualche annetto in più, come lo sono io, ma con la gioia di regalarsi qualche momento anche per noi, penso che lo meritiamo non credi?! Ogni età ha il suo fascino!Lory grazie infinite per questo bellissimo post e avanti sempre!!! 🤗😘💞

    1. Maria Luisa sempre avanti… ma a questo proposito mi viene in mente un passo del Vangelo quando Gesu’ scaccio’ gli opportunisti dal tempio… ebbene…come ho scritto a Milena, che mi assomiglia spesso in ciò’ che scrive, devo imparare ad essere meno sprovveduta nel dare alle persone sbagliate quelle che poi ti riempiono di regali del riciclo…non si fa… Sono una ragazza “grande”, troppo “grande” per certe cose. Un abbraccio forte

Rispondi

Fiorella Spagnoli Web Developer
disclaimer: Some pictures posted here are taken from the internet, they are not mine, just sharing what I love. If you have copyright over any of them, send me an e-mail and I will take it out.
Note some photos are edited nevertheless no copyright infringement intended.