Just a perfect moment… una stanza di sogni!

Il panificio ogni sera li lasciava davanti alla porta prima di abbassare la serranda: scatoloni di buon cartone color biscotto esattamente della misura che le serviva per contenere i suoi vestiti ripiegati con ordine da tenere sotto il letto.

Prima di spegnare la luce si guardo’ attorno: la brandina appoggiata contro la parete, il grande frigorifero al cui rumore si era abituata come ad una ninna nanna, la vetrina di porcellane con il servizio buono di mamma, la macchina da cucire Singer sulla quale studiava, la finestra che lasciava passare gli spifferi.

Sembrava un quadro dipinto male che lei avrebbe voluto ridipingere di rosa, ed invece era la stanza nella quale ogni sera si addormentava con il cuore pieno di sogni.

Abbiamo stanze che ci accompagneranno per sempre, anche se nel tempo e dopo moltissimi anni il loro quadro è stato ridipinto, anche se sono diventata grande.

Perche’ i sogni non fanno rumore. Lory

 

4 Comments
  1. Che bei ricordi Lory! Mi fanno tornare indietro nel tempo, con un velo di malinconia, mi ritrovo nella mia stanza preferita, quando facevo i compiti e la mia mamma cuciva a macchina gli abiti! Buona notte 😊 un abbraccio grande 💖😘

    1. Maria Luisa grazie! Sono sempre un po’ titubante nel raccontare la mia infanzia… perché a tratti non è stata proprio facile.. ma questa sono io un po’ snow… un po’ luxury! un abbraccio

Rispondi

Fiorella Spagnoli Web Developer
disclaimer: Some pictures posted here are taken from the internet, they are not mine, just sharing what I love. If you have copyright over any of them, send me an e-mail and I will take it out.
Note some photos are edited nevertheless no copyright infringement intended.