Just a perfect outfit… cambio armadio A/I 2020!

Il cambio armadio autunno/inverno e’ sempre un momento di gioia: archivio l’ estate e mi proietto verso la stagione dalle lunghe notti. Spesso nei miei post ho raccontato il mio rituale mentre svuoto gli armadi dai capi estivi con musica in sottofondo, una candela accesa e un tea verde da sorseggiare tra una capospalla e l’ altro.

Quest’ anno il cambio di stagione autunnale mi ha portata ad una riflessione sugli acquisti ed invece di pensare a cosa comperare ho riflettuto su cosa non acquistare, nella consapevolezza che davvero qualcosa e’ cambiato anche nell’ approccio con la moda dopo i lunghi mesi di chiusura e più che di acquisti fatti  d’impulso, abbiamo bisogno di capi che ci accompagnino a lungo, che siano un’ investimento anche per le stagioni a venire.

Su Instagram si ricorrono due tendenze: chi ancora e’ alla ricerca dell’eccentrico, delle sovrapposizioni, della moda fast fashion, del troppo di tutto e che a mio avviso e’ assolutamente fuori luogo e fuori tendenza e chi come la mia preferita influencer Netti Weber propone capi misurati, dai colori contenuti,outfits che a prima vista possono anche sembrare troppo normali, ma che invece racchiudono praticità e durata nel tempo.

Fare la lista di quello che abbiamo nel guardaroba e di quello che non ci serve può essere un modo diverso per iniziare il mese di  ottobre!

Felice cambio armadio da Snowinluxury!

@foto Pinterest

9 Comments
    1. Maria Luisa lo leggevo anche oggi su un quotidiano.. meno acquisti e più ragionati… anche questo è avere rispetto per la fatica che facciamo a guadagnare i nostri soldini. Bacio

  1. ciao Lori, sto seguendo alcune persone su IG che mi stannofcendo scoprire nuovi piccoli brnd italiani. Per me è abbastanza difficile accedere perché parecchi non mi spediscono qui ma guardando il bicchiere mezzo pieno sono felice del fatto che rientrando potrei acquistare le loro proposte e che posso dare una mano alle piccole imprese italiane.
    baciooooo

    1. Gisella cara hai ragione prediligere le piccole botteghe di nicchia ed i brand poco conosciuti e’ un modo per aiutare le piccole imprese che mai come adesso sono in ginocchio. Come ho già detto e scritto da quasi due anni non compero più da Zara e catene.. un tempo acquistavo spesso, anche per spese minime ma costanti… alla fine tanti soldini in capi che non sempre mettevo per più stagioni. Ora sono diventata più basica.. un abbraccio forte. ( ma un giretto da SJP LO FARAI PER ME? ha aperto un nuovo negozio a NY in quello che il tempio di Manolo Blanik, dove sono state girate anche famose scene di Sex and the city!

Rispondi

Fiorella Spagnoli Web Developer
disclaimer: Some pictures posted here are taken from the internet, they are not mine, just sharing what I love. If you have copyright over any of them, send me an e-mail and I will take it out.
Note some photos are edited nevertheless no copyright infringement intended.