Just a perfect moment…pane al cumino in silentarea!

Avrebbero impastato il pane al cumino, fatto rientrare le mucche dai pascoli, tolto le staccionate per lasciare posto alla segnaletica che delimita il tracciato delle piste da sci sulle quali con la prima neve si sarebbero riversati gli sciatori con la voglia di mettersi alla prova: blu, rosso, nero per indicare la difficoltà della discesa.

Ricordo la mia prima volta sulla pista Hernegg a Plan de Corones incapace di curvare nemmeno se mi avessero guidato con un compasso da disegno.
Rinunciai, ammettendo che avevo paura, ci riuscii qualche anno dopo.
Credo che il vero coraggio sia superare le proprie paure, accoglierle, avvolgerle di lacrime, gridarle al vento, confidarle a qualcuno che ci sa ascoltare, laddove ci sono persone che non mostrano mai le loro debolezze, che si specchiano in quelle altrui per rafforzare il proprio ego, persone che mai ammetteranno di avere pianto o di sentirsi sole, persone il cui viso trattiene tutte le emozioni, e forse è questa la loro più grande paura, quella  che mai riusciranno a superare: mostrarsi nella loro interezza.
La zuppa d’ orzo profumava d’ autunno inoltrato e di silenzio, era tempo di chiudere l’ uscio e lasciare che la sera si addormentasse.
Lory

11 Comments
  1. La paura. Grande nemica, grande amica. Basta conoscerla. Bellissime parole le tue Loredana. Buon fine settimana con sentimento, un abbraccio😍💞

  2. I tuoi post mi piacciono sempre, sei speciale te l ho già detto tante volte, ma, quando questi sono lunghi mi piacciono ancora più. Non smettere mai di scrivere!!!!

  3. che belle immagini, fan venir voglia di mettersi davanti al fuoco con una tisana calda. Ricordo un torggler che feci anni fa in montagna …colori splendidi e nell’aria il profumo delle foglie secche e di camini accesi. buon week end

  4. Ciao Lory! La paura , occorre coraggio per affrontarla! Fa parte di ciascuno di noi! Le tue espressioni sono armonia ! Bellissimo post un bacione e buon weekend 😘

Rispondi

Fiorella Spagnoli Web Developer