Just a perfect outfit….shopping lento!

Con l’ inizio d’ agosto inizia per Snowinluxury la trasumanza del guardaroba estivo che piano piano si sfoltisce dei capi più leggeri, prima di arrivare al cambio di stagione di fine settembre.

Ironizzo spesso su questa mia abitudine, sovvertita  quest’ anno dalle temperature impossibili di questi giorni.

E mentre mentalmente preparavo la lista dei must have per il prossimo autunno inverno da condivedere con tutte voi in un prossimo post, ho fatto una considerazione sulla moda, sulla velocità con la quale si susseguono le sue stagioni, sulla modalità con la quale le grandi catene low cost mettono a disposizione  capi copiati dai grandi stilisti, dandoci l’ illusione di poter avere tutto e subito, depredandoci invece del piacere, forse fuori moda, che solo fino a pochi anni addietro ci faceva ammirare a lungo un capo nelle vetrine, che lo faceva desiderare, acquistare e sicuramente conservare con cura per molte stagioni.

Ho sempre adorato andare  da Zara, sopratutto quando il brand era appena arrivato il Italia ed i materiali usati erano la seta, la lana, il cotone di buona qualità, le linee erano di tendenza, ma non scimmiottavano in modo esasperato i grandi marchi.

Ora mi sembra troppo di tutto, una macedonia scomposta e nauseabonda di una moda che non appaga, ma che  da’ solo l’ illusione di farlo.

Dovremmo riappropriarci delle stagioni della moda, ritornare ad uno shopping lento, misurato, piacevole,  acquistando magari anche solo un maglione di ottima lana,  da tenere per molti inverni a coccolarci.

Per questo post ho scelto dei capi di Brunello Cucinelli, semplici e bellissimi.

Lory per Snowinluxury!

14 Comments
  1. Concordo assolutamente con quanto hai scritto. Da Zara la qualità è scesa moltissimo, e ritorno a sognare capi stupendi che mai avrò. Però meglio una maglia cara e durevole perché con filati di qualità che tre da Zara che al primo lavaggio svaniscono

    1. Emanuela cara, come scrivo sempre, i sogni non fanno rumore.. e quindi beato il sognare sano e positivo.. Zara mi ha molto delusa..non dico che non acquistero’ piu’ questo brand ma sicuramente ponendo più attenzione, per non finire di riempirmi l’ armadio di “ciarpame”… un abbraccio forte

  2. Buon giorno 😊 Lory! Sono pienamente d’accordo con quello che hai scritto! A me piace la stagione lenta, le vetrine con capi belli e di qualità! Purtroppo i filati non sono più quelli di una volta! La mia mamma che era sarta( adesso purtroppo è anziana e non cuce più), mi dice sempre che non riesce più a vedere il bel cappotto di lana o la giacca e gonna che lei amava! E quando lo cuciva era una meraviglia! Bacioni 😘 e buona domenica! Grazie per i tuoi bellissimi post!

    1. Maria Luisa, grazie. Davvero ho fatto questa valutazione.. dopo l’ ultima volta che sono entrata da Zara.. è tutto molto scaduto rispetto ad un tempo.. e si rischia di spendere soldi, magari anche pochi.. ma acquistando una qualità molto bassa.Poi le linee proposte sono troppo esasperate .. troppo scopiazzate da Gucci, Dolce e Gabbana etc. Un tempo andavamo appunto dalla sarta del paese con la stoffa e quello che veniva confezionato parlava di noi, dei nostri sogni, era l’ abito della festa.. ora va tutto troppo di fretta.. un abbraccio e sempre grazie per i tuoi commenti

  3. Ciao Lory, grazie per i bei capi di Cucinelli …semplicemente favolosi anche se fuori dalla mia portata. Anche a me sta passando l’innamoramento per Zara, ricordo quando dovevo andare sino a Bologna per trovare un loro negozio, e ad esser sincera le cose che allora compravo ancora le porto. Ma in questi ultimi anni mi sta deludendo sia come qualità dei tessuti che come vestibilità. Pensavo fosse una mia impressione, o che fosse una scelta del negozio tenere linee meno pregiate, invece noto che siamo in molte a notare questo cambiamento.
    Concordo su un consumo più misurato e ponderato per non trovarci gli armadi pieni di robaccia …modaiola. Aspetto i tuoi consigli per i nuovi must have di qualità. Pochi ma buoni! buon inizio settimana.

    1. Maria Cecilia, i capi di Cucinelli sono inarrivabili anche per me… ma sul sito mi piace far sognare e sognare… e mettere spunti da copiare magari attingendo a marche meno costose. Su Zara mi trovi assolutamente d’accordo. Un tempo io andavo a Monaco di Baviera (a Bolzano hanno aperto da pochi anni) ed era una piccola festa.. comperavo capi per tutta la stagione che mi duravano anni… conservo ancora un vestito a fiori in seta estivo di 10 anni fa.. poi la qualità è andata sempre più scadendo e ultimamente mi fa quasi tristezza entrare, perché alla fine … magari sono tentata di comperare qualcosa… che poi mi accorgo hanno altre 10.000 persone nel raggio di pochi metri a Bolzano!!! un abbraccio.. e buon lunedi.. quando vieni in Montagna?

      1. quest’anno spero di fare almeno 2 o 3 giorni, al momentosono indecisa fra la Val di Fassa e Val di Funes. Vorrei fare un periodo piu lungo ma i miei figli quest’anno hanno preferito il mare ed erano inamovibili. Non sai quanto mi manchino le mie montagne … con questo caldo poi!

        1. La val di Funes è Bellissima a ridosso delle Odle!! sicuramente un luogo che ti darà molto relax e silenzio con belle passeggiate. A presto un abbraccio

  4. Ciao Lory, concordo pienamente con quello che hai scritto, come d’altronde tutte le amiche che ti hanno risposto, il look della 1° foto è il mio preferito.
    Attendo nuovi post e ti auguro un buon inizio settimana.
    Patrizia

  5. Val di Fassa forever! Ci ho trascorso ogni estate della mia infanzia… Mi collego a un commento più in su… Ma tornando a questi look molto belli e all’ argomento, concordo con molte di voi. Ho l armadio zeppo di capi Zara, portati, straportati, lo adoravo, anche perché permetteva a ogni tasca di vestire con stile. Ora ne sono enormemente delusa. Ho un bellissimo cardigan cachemire e seta Zara.. capi del genere non li fanno proprio più. Adesso sono di qualità scarsa, stringono al primo lavaggio anche se delicato, modelli esasperati poco portabili, molti adatti solamente se hai vent’anni e un metro e ottanta di altezza… Il problema, non potendo andare un negozi lussuosi, è dove trovare qualcosa… ho acquistato tre capi in croce questa stagione…e temo che per l’ autunno sarà lo stesso…

    1. Condivido con te Silvia, A Bolzano, per esempio, a parte qualche boutique costosissima e le grandi catene,,, si fatica a trovare un negozio abbordabile e con buona qualità’…. Siamo vittime di questo consumismo sfrenato dove tutto si brucia subito…. Un tempo… Era diverso… Si ” aspettava” per vedere le nuove vetrine… Acquistare..il capo desiderato! Zara… Ormai forse a parte i jeans e qualcosa di estremamente basico… Non offre più molto😛! Un abbraccio e grazie

  6. Concordo pienamente e i cali che hai scelto sono strepitosi!!! Come dici tu è bello sognare ma effettivamente c’è un divario tra i prodotti a basso costo è quelli di buona qualità ma non è facile trovare la via di mezzo. Io risparmio e mi concedo un giaccone come si deve solo ogni tre-quattro anni. È il mio sfizio e so che per i lunghi inverni sarò in una botte di ferro. 😉 una volta c’era Stefanel a Bellinzona e conservo ancora un cardigan di lana merino che dopo anni è in perfetto stato ed è diventato la mia coperta di Linus.

    1. Tiziana, grazie! Davvero non è’ facile fare shopping,., non si può’ sempre spendere cifre considerevoli… Io pure mi concedo ogni tanto un capo bello… Purtroppo Zara che un tempo amavo mi sta molto deludendo! Buon Ferragosto e scusa se ho risposto in ritardo… Ero in montagna zero internet o quasi…

Rispondi

Fiorella Spagnoli Web Developer