Snowinluxury…. della puntualità e delle buone maniere!

Mi chiedevo, giorni fa, se la puntualità sia un’ accessorio non piu’ contemplato nel manuale delle buone maniere.

Avete presente quelle situazioni dove aspettate qualcuno, magari a cena o per il tea del pomeriggio, controllate l’ orologio e con lo sguardo scrutate l’orizzonte come fa il cacciatore di prima mattina in attesa della poiana, mentre inesorabilmente le meringhe alla panna sull’ alzata invocavano di essere riportate nel frigorifero per non squagliarsi.

Ho la sensazione che la puntualità  sia  andata in disuso come il dire “buongiorno” quando ci si incontra in ascensore,  “permesso” quando si passa davanti a qualcuno.

Un tempo forse non tutti avevano l’ orologio, ci si orientava con la luce del sole, ma ora in un’ era , dove la clessidra la usiamo solo per misura l’ infusione del tea al gelsomino e l’orologio del campanile che batte le ore lo sentiamo solo se andiamo in ferie a Predoi (bellissimo paesino della Badia) e il nostro iPhone ha cosi’ tante applicazioni che riusciamo anche a sapere, volendo,  quante volte facciamo pipi al giorno, possiamo davvero arrivare in ritardo?

Io non ci riesco, non so voi…. sono puntuale per natura e mi stizzisco se subisco un ritardo. Che stia veramente diventando una vecchia zitella?

Felice domenica da Snowinluxury!

@foto Pinterest/web

 

16 Comments
  1. le buone maniere a volte (troppo spesso) latitano… Anch’io cerco di essere puntuale, mi spiace lasciare qualcuno ad aspettare. Mio papà invece aveva il quarto d’ora “accademico”, come diceva, lui che faceva impazzire mia mamma 😂😂😂 ma ti assicuro fosse una persona di modi squisiti. L’educazione troppo spesso va in vacanza oppure non c’è proprio. Tristezza
    un abbraccio
    p.s. e le meringhe te le sei mangiate tutte tu? 😋😉

    1. Kili presi 2 😣😂😣😂🥾🥾🥾🥾🥾da domani dieta! Ehhhhh lo so… sono una grilla parlante, ma spero che il mio blog porti a qualche piccola riflessione…

  2. Buon pomeriggio Lory, mio nonno mi diceva sempre, che era meglio che aspettassi io, piuttosto che l’altra persona! Amo la puntualità, secondo me è rispetto , educazione. A volte ci sono cause di forza maggiore, ci mancherebbe! In questo caso non possiamo fare nulla! Per quanto riguarda il buongiorno, ciao, come stai?Sono semplici parole, non ci vuole niente a pronunciarle! Ho preparato lo scorso anno, con i bambini del catechismo, un cartellone con ” le parole gentili”, secondo me importantissime!!! Un abbraccio forte forte 💚😘 buona domenica a te e tutte le signore!

    1. Le parole gentili, che bello questo pensiero che andrebbe ricordato anche al lavoro, nella vita di tutti i giorni di noi adulti. Qui in Alto Adige quando si va in montagna ci si saluta sempre sui sentieri con Gruess Gott! (Salve, buona giornata), ma anche questa usanza trova ormai pochissimo riscontro nelle nuove generazioni. Per me la puntualità è rispetto dell’ altro, esattamente come scrivi tu. Buona domenica di pioggia

  3. Cara Loredana, su questo argomento ho una mia teoria. Può certo capitare a tutti di ritardare ma se ciò accade “puntualmente” – mi scuserai il gioco di parole – credo ci sia dietro una precisa strategia: imporre una pretesa superiorità che suona come “sono troppo impegnato/a per perdermi in dettagli come la puntualità”. So che questo commento può suonare rigido ma è ciò che provo ogni volta che subisco un ritardatario cronico ed è la stessa sensazione che mi raggela il cuore quando scarto un regalo affrettato o ricevo un messaggino whatsapp al posto di una telefonata: son tutti gesti che indicano una voluta mancanza di tempo dedicato all’altro. Buona domenica: che sia ricca di cose buone come l’educazione.

    1. Milena hai perfettamente ragione ci sono persone che puntualmente arrivano in ritardo e ti fanno pesare che sono “ con mille cose per la testa e piene d’ impegni”. Io ormai ho deciso che alla soglia quasi dei 60 mi permetterò il lusso forse bislacco che se dopo 5 minuti di ritardo la persona non arriva, almeno che non abbia avvisato, me ne vado. Dicevo proprio ieri a mio marito che io ci metto sempre troppo entusiasmo in tutto e prendo delle belle delusioni perché purtroppo la’ fuori il mondo va troppo di fretta per una romantica come me!!!Buona domenica e grazie di questa bella riflessione

    2. ciao Milena, io non credo che ci sia questa pretesa di superiorità. Credo che spesso ci siano persone poco organizzate ed anche poco educate. La prima delle due è abbastanza complicato risolverla la seconda anche peggio….
      L’educazione ti viene data dalla famiglia ma si può benissimo poi preseguire da soli e migliorarsi. Detto ciò molto dipende dalla sensibilità delle persone, ci sono quelle che non amano far regali (per me incomprensibili…) Quelle che scrivono un messaggino perché in quel momento è il massimo che possono fare e quelle che nonostante la mancanza di tempo alzano la cornetta. In tutto ciò non ci vedo superiorità ma solamente caratteri diversi dal nostro.
      Io invece ho una regola: se qualcosa mi infastidisce parlo, dico quello che sento. Nove volte su dieci risolvo così

      1. Hai ragione, Gisella: molte volte si tratta solo di un gesto superficiale, di un diverso punto di vista e non di un’offesa, quindi, parlando di superiorità, attribuisco troppa importanza a qualcosa che non ha valore.
        Ti ringrazio sinceramente del tuo commento, che mi ha fatto riflettere: come ho scritto in un precedente post (e stamattina in un messaggio a mio marito), spesso scado in forme di rigidità che non fanno star bene né me né gli altri. Ci sto lavorando e, prendendo a prestito le tue parole, “si può benissimo poi preseguire da soli e migliorarsi”.
        A proposito della tua regola del dire apertamente ciò che sentiamo, sinceramente mi trovo in difficoltà, specie se l’interlocutore è un parente: forse sbaglio io il tono ma sento ergersi un muro dall’altra parte, si crea una certa freddezza e i rapporti si complicano, quindi da un po’ di tempo preferisco tacere, soprattutto su comportamenti/convinzioni che non cambiano nonostante il passare degli anni. Grazie ancora per avermi arricchita con il tuo punto di vista e buon inizio di settimana.

        1. ciao, capisco cosa intendi quando dici che senti ergersi un muro… a volte veniamo male interpretati. È per quello che spiego che sono IO a sentirmi in una situazione difficile e che mi piacerebbe riuscire a sentirmi bene e chiedo aiuto agli altri. Che è proprio così, perché viviamo in una comunità e nn su un’isola deserta. Comunque anch’io ho trovato chi non ha capito le mie intenzioni. Ho lasciato correre ed ho diradato le frequentazioni. Ti abbraccio

  4. “Dicevo proprio ieri a mio marito che io ci metto sempre troppo entusiasmo in tutto e prendo delle belle delusioni”: come mi ritrovo in queste tue parole! Però poi mi chiedo: potrei/vorrei esser diversa? No, non credo, quindi ben vengano anche le delusioni: il problema risiede nella scortesia dell’altro, non riguarda la mia essenza. Il peggio che mi possa capitare sarà un po’ di sofferenza passeggera, finché non imparerò a riderci su, mentre all’altra persona resterà tutto il peso della meschinità e indifferenza alla vita dimostrate con il suo gesto. Un abbraccio.

    1. Milena nemmeno io potrei essere diversa da come sono e cambiare in questo contesto sarebbe una fatica intutile. Io sono così se invito qualcuno cerco di fare del mio meglio… se ho un’ appuntamento arrivo in anticipo, se faccio un regalo ci metto il cuore 💖. Ma forse il mondo la’ fuori sta correndo ad una velocità che non rientra nella mia filosofia di “ kalipe’” passo lento e fermo… buona serata 🥰

  5. Buongiorno Loredana, sono per natura una persona super puntuale, di quelle che ad un appuntamento arrivano 10 minuti prima. Sono fatta così, è il mio carattere e mi innervosisco se devo aspettare chi invece come me non è puntuale.
    Felice settimana.

  6. lory, io son addirittura in anticipo ad ogni appuntamento! e odio i ritardatari! la mia gemella è una tra questi.. tanto che ormai conoscendola se ci dobbiamo incontrare le dico sempre un orario sbagliato affinche non arrivi in ritardo! per fortuna il mio lui è come me,ama la puntualità altrimenti saremmo stati sempre a litigare!
    buon martedi a te

    1. Daniela che buffo, se posso permettermi, avrei pensato che le gemelle sono uguali in tutto… invece mi dici che tua sorella e’ poco puntuale, laddove tu lo sei! 😊😍buona serata qui sulle cime e’ nevicato gioia pura per me!!!

Rispondi

Fiorella Spagnoli Web Developer
disclaimer: Some pictures posted here are taken from the internet, they are not mine, just sharing what I love. If you have copyright over any of them, send me an e-mail and I will take it out.
Note some photos are edited nevertheless no copyright infringement intended.