Just a perfect moment… la via della saggezza!

“Chi continua sempre  a fare quello che sa già fare, rimane sempre quello che e'”  Henry Ford. (Wer immer tut was er schon kann, bleibt immer das  was er schon ist)

Questa frase mi ha raggiunto inaspettatamente, ma al momento giusto.

Mi e’ arrivata per posta  da mio fratello. Ebbene si’ ho un fratello, molto piu’ grande di me che vive in Germania, uomo di successo, dalla tempra e  volontà d’ acciaio che ha ottenuto quello che voleva con sacrificio, forza di volontà, capacita’ di cambiare. Molto diverso da me che sono poco incline ai cambiamenti, timorosa di intraprendere nuove strade non battute, bisognosa di punti fermi.

Quel giorno ricasavo piuttosto delusa dopo l’incontro con una nutrizionista nella quale avevo riposto la speranza e l’ illusione che mi potesse dare la frase magica per riportare il mio fisico ad un peso leggermente diverso da quello attuale.

La nutrizionista mi ha propinato un messa cantata di integratori, su integratori, piccoli esercizi come “lavati la faccia con l’ acqua fredda”  e alla fine mi ha dato una dieta da seguire per 12 giorni e una parcella da ammortizzare nei prossimi due mesi.

Ero cosi’ delusa che mi sono fermata al primo caffè in centro, ho ordinato una fetta di Sacher Torte con panna, riflettendo che  quell’ incontro non era servito a nulla, se  non a farmi comprendere che se non avessi smesso seduta stante di accanirmi contro il mio corpo, il mio corpo mi avrebbe punita.

Ecco il punto, fare qualcosa di diverso che non necessariamente e’ quello che ci viene detto da qualcuno, ma che e’ quello che sentiamo dentro di noi, una verita’ che arriva come una frustata in pieno viso e che ci  fa rinsavire, ci fa cambiare rotta.

Sono rincasata, ho buttato la dieta nel pattume, ho aperto le ante dell’ armadio e ho fatto il cambio stagione, perché per me terapeutico ed ho deciso che da oggi avrei fatto qualcosa di diverso da quello che faccio sempre, ovvero assecondare il mio corpo, sperimentando una nuova via, quella della leggerezza interiore.

Perche’ a volte abbiamo solo bisogno di solide suole per camminare, fatte di quella saggezza che e’ già in noi e che aspetta solo di fare il primo passo!

15 Comments
    1. Grazie Marina ed un bellissimo ottobre anche a te. Avevo risposto anche al tuo commento sul San Lorenzo Mountain spero ti sia arrivato! baci lori

  1. Ciao Lory, leggo con stupore quel che hai scritto. Ma come!…tu hai un fisico perfetto, che bisogno hai di metterti a dieta?! hai le tue corse in salita che ti mantengono in forma. Sono io quella che è sempre in lotta con il proprio fisico. Ultimamente ho la mia forza di volontà ai minimi storici, devo riprendere la palestra ma ogni giorno trovo una scusa…ma da domani..promesso: nessuna scusa!! (..o almeno ci provo) grazie Lory buon inizio settimana

    1. Tesoro grazie per il fisico perfetto! e’ che io mi vedo con le braccione ed il seno che non ho mai avuto!!! aiutenn!!! nonostante la corsa, ma ora basta.. accanimenti di diete strane, solo un’ alimentazione normale e le mie corse quelle non mancano mai anche se a volte fatico piu’ di altre… non ci crederai ma è cosi!!!! Hai iniziato la palestra??? lo avevi promesso!!!! baci

  2. Ciao Loredana, che lotta quella con il nostro corpo che cambia…. non è facile accettarsi ma poi…. forse hai ragione è meglio ascoltare cosa ci dice il nostro io…. (a me ha appena finito di dire che potevo mangiare un pan de mej, era buonissimo…. fra un’oretta starò pedalando, speriamo basti a far fuori le calorie….)
    Un abbraccio grande 🤗

    1. Gisella come dici tu… il corpo cambia e forse nella mia testa io sono rimasta una bimba che ha faticato ad accettare quei rotolini sui fianchi. Poi si passa oltre, arriva questa nuovo fase.. dove pensi… ben venga un bel cuore di castagna con panna ogni tanto… e butti la bilancia nel pattume! un abbraccio

  3. Non sono psicologa, né pretendo di esserlo, ma molto spesso il controllo che vogliamo esercitare sul nostro corpo nasconde altre paure. Della serie “tutto non posso fare e far bene e riuscire, ma posso controllare me stessa “. Credo che inconsciamente sia questo. Per esperienza ti dico che la miglior forma fisica l l’ ho avuta nei periodi in cui proprio non ci pensavo al cibo, non privarti troppo, non esagerare certo, ma ascoltati e coccolati, poi, secondo me sei già in ottima forma!

    1. Grazie Silvia, è proprio questo il punto! Esorcizziamo le paure controllando altro! e ad un certo punto questo meccanismo non funziona piu’. Io ironizzo spesso su me stessa, ma accolarsi senza accanirsi è il mio nuovo traguardo! grazie del tuo commento!un abbraccio!

  4. SAGGE CONSIDERAZIONI CARA LORY…
    complimenti a tuo fratello che con forza e tenacia s’è costruito una posizione affermandosi nella vita.
    se posso permettermi per quel poco che ti conosco dal blog e dalle ns chiacchiere via mail , non sei così fragile come ti descrivi: hai una forza e una volontà uniche, e poi tanta sensibilità (cosa che a questo mondo sembra non interessare piu..ma che io credo invece ne servi davvero molta…) , dote rara e preziosa per una donna oggi…
    quindi continua così per la tua strada, senza arrenderti mai e continuando a perseguire i tuoi sogni..quelli che.. “non fanno rumore” (Loredana docet …)
    un forte abbraccio
    Daniela

    1. Daniela, tu riesci sempre ad arrivare al mio cuore! Non ci conosciamo di persona,ma in questi 4 anni di blog abbiamo condiviso momenti di gioia e di dolore, risate e considerazioni sulla vita, su Jane Austen, sul tea e su molti altri argomenti! e di questo ti ringrazio dal profondo del cuore. Grazie di ricordare anche le mie frasi del cuore, quelle che ormai fanno parte di me! io sono una grande sognatrice, a volte questo va a mio discapito, perché a volte raccolgo piccole delusioni che tuttavia aiutano a diventare grandi! un abbraccio

  5. Buon pomeriggio, Lory, ho letto attentamente questo post, secondo me hai preso una posizione sull’ascoltare te stessa, il nostro corpo ci da continuamente dei segnali, molto spesso sta a noi capire quando farci aiutare oppure agire secondo il nostro istinto, tu sei una persona atletica, dinamica e questo penso che sia molto positivo! Ad una fetta di torta a volte non si può rinunciare! Ieri anche io non ho saputo resistere! Un abbraccio forte con affetto😘🤗

    1. Maria Luisa, grazie del tuo commento! E’ vero.. ci sono arrivata per gradi a comprendere.. spesso la verità e’ davanti ai nostri occhi, spesso ci fissiamo su idee strampalate..Ed invece abbiamo (ho) bisogno solo di leggerezza e ogni tanto di una buona fetta di dolce. Un forte abbraccio

Rispondi

Fiorella Spagnoli Web Developer
disclaimer: Some pictures posted here are taken from the internet, they are not mine, just sharing what I love. If you have copyright over any of them, send me an e-mail and I will take it out.
Note some photos are edited nevertheless no copyright infringement intended.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: