Just a perfect moment…in silentarea!

L’ abitacolo della funivia che conduceva a valle era di dimensioni ridotte, sedevamo l’ uno difronte all’ altra. Dalla muscolatura dei suoi polpacci  intuivo le molte ore d’ allenamento.

” Da dove è salita? ”  mi  chiese, abbozzando un sorriso.

” Dalla strada statale” risposi.

“Io sono salito dal sentiero, quattro volte di seguito questa mattina. Mi sto allenando per la prossima gara” aggiunse.

Io mi limitai a sorridere. Non avrei potuto spiegare che da tempo mi ero liberata delle tabelle d’ allenamento, del cardiofrequenzimetro…. che correvo ascoltando solo i battiti del mio cuore e il rumore del silenzio.

Di gambe, di testa, di cuore!

image

8 Comments
  1. Complimenti Loredana, anch’io adoro la corsa perchè quando corro mi sento libera come un uccellino…ma sono un runner da pianura. Quest’estate ho trascorso una settimana in Val di Fassa e tutte le mattine (come è mia abitudine) andavo a correre ….ma che fatica! a casa (nella bassa padana) correvo tranquillamente i miei 10 km mentre lì, anche solo per arrivare da Pozza a Mazzin, lungo l’Avisio, vedevo i sorci verdi.

    1. Maria Cecilia benvenuta nel mio blog e grazie per avermi scelta.!!! Runner da pianura.. grande!!! comunque Mazzin (se non ricordo male)è il primo tratto di salita che porta al Gardeccia !! una delle salite più dure che ho corso!!!quindi complimenti!!! Tieni presente che in montagna l aria è più rarefatta e diventa più faticoso correre!!!
      Se guardi nel blog ci sono altri miei post sulle mie corse solitarie! bello condividere con te questa passione!! Ben venuta in snowinluxury!!!!

Rispondi

Fiorella Spagnoli Web Developer
disclaimer: Some pictures posted here are taken from the internet, they are not mine, just sharing what I love. If you have copyright over any of them, send me an e-mail and I will take it out.
Note some photos are edited nevertheless no copyright infringement intended.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: